logo ames

Masterclass “Problem Solving”: il racconto della giornata

La masterclass sul problem solving, che si è tenuta il 29 ottobre a Bari, presso Villa De Grecis, è stata ricca di spunti e momenti di crescita e ispirazione.

Danilo Callegari: “I limiti sono soltanto nella nostra testa”

I limiti sono soltanto nella nostra testa, per Danilo Callegari questa è una vera e propria filosofia di vita. L’esploratore estremo, protagonista di imprese straordinarie, nel corso della masterclass ha fornito diversi spunti di riflessione. Un brainstorming corale che ha avuto l’effetto richiesto: rafforzare la consapevolezza di una metodologia che non ammette improvvisazioni.

Ho il planisfero impresso nella mia mente, oltre che tatuato, e ho questa immagine costante del nostro pianeta terra fissa davanti a me, una metafora, quella dell’avventuriero, che spiega in modo chiaro come per risolvere i problemi sia necessario avere un quadro preciso del contesto e lasciare che siano poi le competenze e le esperienze a determinare tutto il resto.

Riconoscere un problema è il primo passo per individuare una soluzione

Usiamo le esperienze degli altri come ispirazione per seguire una strada che non è tracciata – ha commentato Luigi Maselli, direttore di “A me è successo” – il passo successivo è riconoscerla e percorrerla seguendo i segni lasciati dalle emozioni che persone come Danilo Callegari condividono con noi.

Parlare oggi di soft skills significa gettare le basi per definire quelli che sono i presupposti necessari per affrontare al meglio il mondo del lavoro. Di fatto, i cambiamenti che stanno attraversando come uno tsunami le imprese richiedono da parte degli imprenditori e degli stessi lavoratori una rinnovata capacità di ridefinire spazi e perimetri. Riconoscere un problema è il primo importante passo per individuare una soluzione.

Nel racconto di Callegari questo è emerso a chiare lettere. Trovarsi di fronte ad una scelta è per un avventuriero del suo calibro una condizione esistenziale: Nell’avventura risolvere un problema può diventare un problema, anche importante. Senza girarci intorno con le parole, in questi casi spesso si è di fronte ad un bivio che non ammette tentennamenti: da una parte la vita e dall’altra la morte, in questi casi le soluzioni devono essere efficaci!

Ringraziamo tutte le persone che hanno partecipato a questa intensa e stimolante giornata di formazione insieme a Danilo Callegari, Marcella Loporchio e Luigi Maselli.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp